Cani di taglia piccola: ecco se fanno al caso tuo

Cane piccola taglia

Quando si progetta di adottare un cucciolo, si pensa erroneamente che più piccolo è il cane, più sarà facile da gestire. La verità è ben diversa e spesso la taglia non fa il monaco: un cane, anche microscopico, potrebbe rivelarsi un vero osso duro da educare e gestire, specie se il padrone è alle prime armi e non sa come tenere in pugno la situazione.

Il cane micro, anche noto oggigiorno come cane da borsetta o toy, è un cane di taglia piccola che negli ultimi anni ha avuto un’impennata di popolarità ed è divenuto una specie di status symbol. La verità è che spesso dentro un cane di piccola taglia si nasconde un vulcano di energia che potremmo non essere preparati a gestire del tutto.

Piccolo cane, piccole necessità?

Un cane di piccola taglia, è vero, richiede spazi più piccoli e potrebbe accontentarsi di vivere in un appartamento, ma non per questo desidererà ricevere meno attenzioni o meno coccole. In base alla razza selezionata, ogni cane manifesta la sua attitudine naturale alla relazione con uomini e altri cani, e non sempre accetterà di buon grado il nostro volerlo infilare a tutti i costi in una borsetta. Inoltre, non potrebbe essere più amorale e sbagliato: un cane lo si deve apprezzare per com’è, aiutarlo a correggere i comportamenti negativi e, parallelamente, imparare a gestire il suo carattere, imponendosi ma con moderazione e tolleranza.

Piccoli cani, personalità importante

Nel momento in cui ci si mette in casa un maltese, un volpino, un pechinese, un carlino, un pinscher, uno yorkshire, un rat terrier, un chihuahua o un barboncino ci si renderà presto conto che si tratta di cani piccoli sotto mentite spoglie: la loro personalità, il loro coraggio e la loro voglia di scoprire li rende piccoli solo di nome, ma di fatto si tratta di cani dalla spiccata indipendenza, con un bisogno viscerale di scoprire, esplorare e difendere il territorio. Inoltre, non tutti i cani “taglia toy” sono da considerare coccoloni per definizione: il vostro cucciolo potrebbe non essere socievole come ve lo eravate immaginato, o semplicemente poco incline alle coccole.

Come scegliere un cane di taglia piccola

Scegliere la razza di cane più adatta al vostro stile di vita – e non a quello che vorreste avere! – è essenziale per comprendere se un cucciolo potrà vivere una vita felice accanto a voi. Ad esempio, se abbiamo dei bambini potremmo dover prestare molto attenzione alle razze che tendono a lasciarsi manipolare un po’ troppo, poiché potrebbero lasciarsi sottomettere dall’entusiasmo dei bambini e finire per farsi male.

Diviene dunque fondamentale scegliere una razza in base allo stile di vita che si ha, e fare tanta ricerca preliminare per comprendere tutte le curiosità e le caratteristiche della razza, oltre che selezionare un buon allevatore in grado di fornirvi un cucciolo sano che proviene da un ambiente controllato e, soprattutto, sicuro.

A che età adottare un cane di piccola taglia?

Se siete alle prime armi, scegliete un cucciolo della razza che preferite – anche i meticci sono ottimi cani, intelligenti e dolcissimi – che abbia compiuto almeno tre mesi di vita. Più giovane, potrebbe non aver ricevuto il necessario imprinting della mamma, e dunque potrebbe manifestare comportamenti scorretti e richiedere più attenzioni. Se non avete mai avuto un cane prima, evitare di adottare un adulto: potrebbe risultare molto difficile da gestire.

[WooZoneProducts asin=”amz-B07VR7DGX6″][/WooZoneProducts]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses cookies to offer you a better browsing experience. By browsing this website, you agree to our use of cookies.